lunedì 15 giugno 2015

La Giordania crea nuove misure che implementano il turismo

Si è svolto pochi giorni fa il World Economic Forum a cui hanno partecipato tanti Paesi del mondo che hanno potuto discutere dei tempi più vari in ambito economico, commerciale, industriale ed anche del settore turistico. Tra questi Paesi, la Giordania si è impegnata a portare avanti importanti misure a supporto del settore turistico in modo tale che ci sia un vero e proprio stimolo da parte dei turisti a visitare il Paese. 

Ma vediamo nel dettaglio le misure che la Giordania
ha deciso di adottare: dal 1 giugno 2015 tutti i turisti (in viaggio individuale o di gruppo) non pagheranno il visto d'ingresso di 40 dinari se pernotteranno nel paese per minimo due notti. Se invece il pernotto sia di almeno tre notti, c'è una riduzione del visto da 40 a 10 dinari. Dal 1 settembre 2015 invece entrerà in vigore un biglietto unico ad un costo conveniente che permette di visitare ben 35 siti turistici della Giordania oltre alla cancellazione delle tasse aeroportuali per tutti i voli che fanno scalo ad Amman e Aqaba per coloro che pernottano minimo tre notti nel paese. 


Insomma, queste misure con una netta riduzione delle tasse che i turisti in precedenza dovevano pagare per poter entrare e visitare il paese, fa capire davvero che il Paese è pronto ad accogliere sempre più visitatori ed aumentare in maniera esponenziale il numero di presenze entro pochi anni. Occorre adesso capire se i tour operator abbiano interesse di commercializzare pacchetti aventi come destinazione la Giordania, è come risponderà il mercato. 

Per informazioni visita il sito in lingua italiana del Ministero del Turismo della Giordania: http://it.visitjordan.com/

Nessun commento:

Posta un commento